#laculturanonsiferma! La storia di Kurt Gerron. Una vita in corsa da Brecht a Terezin

Vi proponiamo la visione dello spettacolo realizzato dalla compagnia "Il Ruggiero" in omaggio a uno tra i più importanti, talentuosi e amati attori, registi, cantanti ebreo-tedeschi degli Anni Venti e Trenta.

Kurt Gerron fu l’illusionista dell’Angelo Azzurro, il “Tiger” Brown della prima dell’Opera da tre soldi di Brecht, il protagonista de Die Drei von der Tankstelle, notissimo film musicale con gli indimenticabili Comedian Harmonisits. Lo spettacolo racconta la sua storia e del suo straordinario mondo berlinese della musica, del cinema e del cabaret legato agli artisti ebrei, con comprimari testimoni come Bertolt Brecht o Marlene Dietrich. Da una vita sotto i riflettori alla sua fine ad Auschwitz a 47 anni, dopo aver passato mesi nel lager di Terezin: qui fu costretto a dirigere sotto falsa promessa di salvezza le riprese del noto documentario di propaganda che voleva dare l’idea di Terezin come “città modello costruita per gli ebrei”.

Uno spettacolo de "Il Ruggiero"
Daniele Tonini, voce recitante, voce, flauto
Emanuela Marcante, voce recitante, voce, pianoforte

Vai al nostro canale Youtube:
https://www.youtube.com/watch?v=zZitSvwLSbA

Azioni sul documento

pubblicato il 2020/03/20 16:05:00 GMT+2 ultima modifica 2020-03-23T17:29:09+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina