Diversità ed esclusione: La Shoah nella letteratura di lingua tedesca

Convegno Internazionale Alma Mater Studiorum in collaborazione con l'Università Gießen - martedì 23 novembre 2021 ore 10 -13 presso Museo Ebraico di Bologna.

ALMA MATER STUDIORUM – UNIVERSITÀ DI BOLOGNA

SCUOLA DI LINGUE E LETTERATURE, TRADUZIONE E INTERPRETAZIONE

Organizzato in collaborazione con il Museo Ebraico di Bologna e in sintonia con il progetto “Scuola e memoria” del MIUR

Coordinamento generale Prof. Michael Dallapiazza -   Prof. Maurizio Ascari

Intervengono:

Werner Helmich (Graz): “Il lagerdeutsch e il tedesco come vettore di cultura nei ricordi di autori italiani e francofoni detenuti in campi di concentramento”

Claudia Cerulo e Elena Stramaglia (Bologna): “Spazi della memoria e rielaborazione del passato in "Il Giardino dei Finzi Contini" di Giorgio Bassani e "Efraim" di Alfred Andersch”

Giulia Fanetti (Bologna): “ Tamar Radzyner: ‘Io sono un testamento’

Patrizia Mazzadi (München):  “Max Mannheimer, Una speranza ostinata. Significato e importanza della memoria per le generazioni future”

Vai al programma completo (pdf184.54 KB)

Per informazioni: michael.dallapiazza@unibo.it

Azioni sul documento

pubblicato il 2021/11/12 13:49:58 GMT+1 ultima modifica 2021-11-12T13:49:58+01:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina