Strumenti personali
Tu sei qui: Home / News / CELEBRATING ISRAEL 70

Giusti tra le nazioni

5xmille1

museo di qualita 

MEB - Museo Ebraico di Bologna

via Valdonica 1/5
40126 Bologna
Italy
Tel. +39 051.2911280
Fax +39 051.235430
email: info@museoebraicobo.it

 

CELEBRATING ISRAEL 70

Il Museo Ebraico di Bologna in occasione dei 40 anni di attività del Beit Hatfutsot di Tel Aviv - Museo del Popolo Ebraico e dei 70 anni dalla fondazione dello Stato di Israele, apre nei suoi spazi espositivi la mostra fotografica "Celebrating Israel 70". L'esposizione raccoglie una selezione dei momenti più rappresentativi di quella grande impresa che fu la nascita dello Stato di Israele, vista attraverso gli occhi del suo popolo. Entrata libera. Per prenotazioni e visite guidate: Francesca Panozzo - didattica@museoebraicobo.it - tel 349 5480585

locandina Celebrating Israel 70_2018Celebrating Israel 70

Mostra fotografica in occasione
del 70° anniversario d’Israele

Dalla collezione The Bernard H. and Miriam Oster Visual Documentation Center
Beit Hatfutsot, The Museum of the Jewish People, Tel Aviv

Museo Ebraico di Bologna
22 marzo -  2 settembre 2018

Il Museo Ebraico di Bologna in occasione dei 40 anni di attività del Beit Hatfutsot di Tel Aviv -   Museo del Popolo Ebraico e dei 70 anni dalla fondazione dello Stato di Israele, apre nei suoi spazi espositivi una speciale mostra fotografica "Celebrating Israel 70". L'esposizione raccoglie una selezione dei momenti più rappresentativi di quella grande impresa che fu la nascita dello Stato di Israele, vista attraverso gli occhi del suo popolo. Particolare risalto viene dato alle esperienze degli ebrei di tutto il mondo che sono fuggiti dall’odio e dalla paura per vivere liberamente in uno stato ebraico.

Sono raffigurati i nuovi cittadini che fecero l’Aliyah - immigrazione verso Israele; letteralmente "salita" - verso il giovane stato. Le loro battaglie e i loro trionfi evidenziano come questi immigrati abbiano superato le difficoltà di governare un nuovo stato con pochissime risorse.

Per l’ebreo in diaspora la terra di Israele resta la patria ideale alla quale aspirare. Una patria che alcuni ritrovano nella Torah, il Libro dei Libri, la matrice di tutta la cultura, la religiosità e le tradizioni ebraiche, altri sentono invece il bisogno di riottenere concretamente, riconoscendosi nei movimenti sionisti che, sulla fine dell’800, cercano di trovare una risoluzione pragmatica e razionale ai pogrom dell’Europa orientale e all’emarginazione generalizzata ovunque e sostanziano di ideale ritorno alla terra dei padri e di ossequio all’autentica missione dell’ebreo la scelta di collocare la patria rifondata proprio là, in Israele, da dove erano partiti agli albori della loro storia.

Il 14 maggio 1948, alla scadenza del Mandato britannico della Palestina, il Consiglio del popolo ebraico si riunì al museo di Tel Aviv. Lì David Ben-Gurion, capo dell’Agenzia Ebraica, proclamò la nascita del primo stato ebraico dopo 2000 anni con queste parole: “Proclamiamo la nascita di uno stato ebraico in Eretz Israel che si chiamerà Stato di Israele”.

Raggiungere un accordo sulla bandiera israeliana non fu un compito facile per il governo temporaneo di Israele. Con la sua stella di David, la bandiera dell’Organizzazione mondiale sionista era un simbolo noto agli ebrei di tutto il mondo, sia nella diaspora che nella terra di Israele. Le sue due strisce blu si ispirarono alle strisce del talled, cioè lo scialle di preghiera. Venne anche presa in considerazione una bandiera con sette stelle d’oro che era stata suggerita nel 1896 da Theodore Herzl, il padre del sionismo moderno

Nel percorso della mostra, i pannelli e le storie personali consentono ai visitatori di approfondire i principali eventi storici di Israele, di addentrarsi nelle vite dei suoi primi immigrati, di conoscere la loro impresa di arrivare nel nuovo stato e di vedere come seppero adattarsi alla vita nella nuova patria.
Organizzata in ordine cronologico e tematico, Celebrating Israel 70 intende fornisce ai visitatori un quadro approfondito della formazione dello Stato: le  ampie e attente didascalie fornite dal Beit Hatfutsot informano sulle storie e le situazioni ritratte nelle suggestive fotografie.

Le fotografie della mostra fanno parte della collezione del Centro di Documentazione Bernard H. e Miriam Oster del museo Beit Hatfutsot di Tel Aviv, una delle più importanti istituzioni culturali di Israele dedicata alla storia e alla documentazione del popolo ebraico.

 

 

 

 

 

 

Galleria immagini dell'inaugurazione del 21 marzo 2018 alla quale hanno partecipato tra gli altri:
Ofer Sachs, Ambasciatore di Israele in Italia, Guido Ottolenghi, Presidente Fondazione Museo Ebraico di Bologna
Virginio Merola, Sindaco di bologna, Giuseppe De Biasi, Capo di Gabinetto Città Metropolitana di Bologna
Noemi Di Segni, Presidente Unione Comunità Ebraiche Italiane, Dan Tamor, Direttore Beit Hatfutsot

inaugurazione Israele 70-2_2018

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

inaugurazione Israele 70-3_2018

 

inaugurazione Israele 70-4_2018

 

inaugurazione Israele 70-5_2018

 

inaugurazione Israele 70-1_2018

inaugurazione Israele 70-7_2018

inaugurazione Israele 70-6_2018

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

inaugurazione Israele 70-8_2018

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

inaugurazione Israele 70-9_2018

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

inaugurazione Israele 70-9a_2018

Azioni sul documento