Strumenti personali
Tu sei qui: Home / eventi e mostre / Archivio 2011 / IL TEMPIO, SORGENTE DI LUCE PER LE GENTI incontro interreligioso

Giusti tra le nazioni

5xmille1

museo di qualita 

MEB - Museo Ebraico di Bologna

via Valdonica 1/5
40126 Bologna
Italy
Tel. +39 051.2911280
Fax +39 051.235430
email: info@museoebraicobo.it

 

IL TEMPIO, SORGENTE DI LUCE PER LE GENTI incontro interreligioso

archiviato sotto:

Dettagli dell'evento

Quando

21/12/2011
dalle 17:30 alle 19:30

Aggiungi l'evento al calendario

Chanukkà 5772 | 21-28 dicembre 2011
LA FESTA EBRAICA DELLE LUCI

Museo Ebraico di Bologna
mercoledì 21 dicembre 2011 | ore 17.30

incontro interreligioso sul tema

IL TEMPIO, SORGENTE 
DI LUCE PER LE GENTI


Con
Mons Stefano Ottaniparroco della chiesa dei Santi Bartolomeo e Gaetano 
Rav Alberto Sermonetarabbino capo Comunità Ebraica di Bologna

Presentazione
Antonella Miriellopresidente Associazione Bononia Civitas Docta

Conduce 
Franco Bonilauridirettore MEB

Chanukkah - LuzzatiIl Museo Ebraico di Bologna, in collaborazione con Comunità Ebraica di Bologna e Associazione Bononia Civitas Docta, invita a conoscere uno dei momenti chiave del calendario ebraico, la festa di Chanukkà o Festa delle Luci, ha luogo durante il mese ebraico di Kislev, che cade generalmente in Dicembre. Quest’anno la festa di Chanukkà viene celebrata dal 21 al 28 dicembre: il 20 dicembre, viene accesa la prima candela. La ricorrenza di Chanukkah ricorda la riconsacrazione del Tempio di Gerusalemme dopo la profanazione compiuta da Antioco IV Epifane, che vi aveva fatto costruire un altare a Zeus Olimpo. 
La durata della festa è spiegata dal Talmud con una leggenda: quando gli ebrei riconquistarono Gerusalemme, cercarono l’olio puro per alimentare la menorà -il candeliere a sette braccia- trovandone però solo un’unica ampolla, sufficiente appena per un giorno; tuttavia, per un miracolo, quella piccola scorta d’olio bastò per otto giorni. 
A questa leggenda è legato l’oggetto simbolo di questa festa: la speciale lampada a otto bracci chiamata chanukkià, le cui luci vengono accese progressivamente una per sera tramite lo shammash (servitore) cosicché solo all’ottavo giorno ardono nella loro totalità.

ingresso libero

 

Per saperne di più:  

Alle origini della festa
Gli aspetti storici
L'ottavo giorno

 

Azioni sul documento

archiviato sotto: